Il countdown ha inizio! mancano solo

alla prossima audizione, clicca qui e scopri come

MasterClass

dai 19 ai 27 anni

La MasterClass rappresenta la colonna portante della SRC. È costituita da coloro i quali hanno già conseguito il Diploma di Istruzione secondaria superiore. Per tale classe è prevista una frequenza giornaliera. 12 Attraverso le varie discipline l’allievo acquisisce consapevolezza di sé e gestione delle proprie emozioni grazie ad un costante training preparatorio all’attività recitativa vera e propria. Tutte le discipline che si svolgono giornalmente conferiscono, infatti, una preparazione sia fisica che recitativa, che prepara l’allievo alla consapevolezza corporea, vocale ed emotiva.

Lo step iniziale è l’insieme degli esercizi di disinibizione e improvvisazione, ed il percorso formativo si struttura in un lavoro approfondito – eliminazione dei cosiddetti “vizi attoriali”, accrescimento della consapevolezza di sé come strumento e tramite interpretativo, acquisizione di un metodo lavorativo efficace per la preparazione del personaggio ed anche sulla formazione di una mentalità professionale – Il corso MasterClass ha una durata di tre anni al termine dei quali, una commissione formata dai docenti della SRC conferirà il Diploma.

È previsto, per ciascun anno formativo, uno spettacolo di fine anno a conclusione del progetto annuale.

Il corso prevede lo studio della tecnica delle seguenti discipline:

  • Recitazione
  • Canto
  • Danza
  • Scherma
  • Yoga
  • Acrobatica
  • Dizione
  • Clownerie
  • Storia del teatro
  • Etica teatrale
  • Equitazione
  • Inglese
  • Logopedia

Docenti

Roberto Tripodi
Roberto Tripodi
Docente di Danza
"La danza è prima di tutto un modo di percepire appieno il proprio corpo. Questa consapevolezza di se stessi è comune a varie arti e costituisce il punto di contatto tra il danzatore e l’attore: è l’elemento di concentrazione necessario per dare vita, attraverso il movimento, a stati d'animo e personaggi"

Roberto Tripodi è un danzatore, coreografo e docente di tecnica della danza.

La sua formazione inizia all’”Accademia Nazionale di Danza di Roma” per proseguire nei maggiori centri di danza contempranea, abbracciando, quindi, la tecnica classica e diversi stili e tecniche della danza contemporanea, dal Release al Cunningham e alla Limon. Ha danzato in diverse compagnie italiane tra cui “Danzaricerca” di D. Capacci, in spettacoli teatrali tra cui “Aida” e “Flauto Magico”, in programmi televisivi come “Ballando con le stelle” e produzioni cinematografiche come “Dance For Life”; ha ideato, creato e coreografato diversi spettacoli di danza.

Scopri la bio di Roberto Tripodi
Lorenzo Praticò
Lorenzo Praticò
Docente di Recitazione
"Cerco di insegnare ad amare quello che amo, cerco di insegnare ad ogni allievo a raggiungere la molteplicità che lo abita per portarla alla luce, cerco di insegnargli a divertirsi nel serissimo gioco del teatro, cerco di insegnargli ad essere angeli umani e bellissimi pronti a farsi tramite tra vite diverse a volte solo immaginate"

Formatosi all’Accademia d’”Arte Drammatica della Calabria” continua la sua formazione attoriale con Maestri del calibro di Nikolaj Karpov, Steven Berkoff, Emma Dante, dell’Actors Studio. Studia scherma scenica col Maestro Renzo Musumeci Greco. Da diversi anni si dedica alla drammaturgia seguendo laboratori tenuti da Giampiero Rappa e da Michele Santeramo. Nel 2013 debutta con successo con il suo primo testo SPINGI E RESPIRA di cui firma la regia con Gaetano Tramontana e nel 2015 debutta il suo secondo testo SANT’ELENA, primo classificato all’ALEXANDRIA SCRIPTORI FESTIVAL del 2013 di cui è di nuovo attore e coregista con Gaetano Tramontana.

Scopri la bio di Lorenzo Praticò
Mario Parlagreco
Mario Parlagreco
Docente di Dizione e Recitazione
"Il corso di dizione è fondamentale per la conoscenza e la gestione del proprio apparato fonatorio, è indispensabile per avere una pronuncia perfetta che non abbia alcuna inflessione dialettale. Spesso pensiamo a curare il nostro aspetto esteriore ma non prestiamo cura al nostro modo di parlare, senza pensare che si tratta di uno dei biglietti da visita più importanti quando ci relazioniamo agli interlocutori, dato che la comunicazione diretta si serve della voce e delle parole"

Frequenta l’”Accademia d’Arte Drammatica della Calabria” dove studia e si specializza in dizione con i Maestri Fioretta Mari e Giovan Battista Diotaiuti. È attore teatrale, speaker radiofonico e televisivo, presentatore di eventi, collabora con numerose agenzie di marketing e comunicazione per la realizzazione di spot radiofonici e televisivi. Presta la voce a cortometraggi e documentari.

Scopri la bio di Mario Parlagreco
Santo Nicito
Santo Nicito
Docente di Clownerie
"Il clown non è un personaggio da recitare, ma è l’essenza dell’attore stesso. Il palcoscenico del clown è la vita stessa, un personaggio infinito, abilissimo a de-strutturare le brutture umane, capace di ridere di se stesso, non è schiavo delle idee degli uomini, mette a nudo e trasforma le debolezze, i limiti, le contraddizioni. Il percorso poterà l’allievo a giocare con la verità che consiste nell’abbandonare tutte le difese, sino alla conquista della libertà come espressione creativa"

Inizia il suo percorso di clown con il maestro Leris Colombaioni del circo Ercolino. Continua la sua formazione in “Acrobatica e mimica”. Partecipa al Workshop “Il corpo che ride” e “Tecniche di mimo ed espressione corporea” diretto da Ginevra Sanguigno e John Glik presidente di Clown One Italia. Al teatro Vittoria di Roma segue lo stage avanzato sulla clownerie diretto da Davide Larible. Svolge attività presso l’ospedale Civile di Locri con il Dott. Patch Adams. Svolge la sua attività di clown in teatri, strada, ospedali, quartieri a rischio, campi di accoglienza profughi e nelle comunità per tossicodipendenti. Nel 2010 fonda a Reggio Calabria il gruppo Pagliacci ClanDestini dei quali è coordinatore di tutte le attività sino ad oggi.

Scopri la bio di Santo Nicito
Chiara Tomaselli
Chiara Tomaselli
Docente di Canto
"La voce, attraverso il canto, agisce sugli stati d’animo più profondi dell’essere umano, trasmettendo emozioni, vere e sincere. Parlare di voce, vuol dire parlare di respiro, movimento, energia e vita. Non si canta solo con la voce, ma con tutto il corpo!"

Cantante innamorata del Musical e del Jazz. Insegnante di canto moderno, si è perfezionata in canto Jazz e specializzata a Roma in metodologia didattica dell’ Orff- Schulwerk per l’educazione musicale e motoria.

Accompagnano la sua formazione studi di chitarra e basso elettrico e corsi di perfezionamento in tecnica vocale, recitazione e canto Gospel.

Il suo curriculum è arricchito dalle tante esperienze dal vivo che l’hanno portata ad esibirsi in Italia e all’estero, spaziando tra concerti, teatro e musical.

Scopri la bio di Chiara Tomaselli
Debora Cannavò
Debora Cannavò
Docente di Storia del Teatro
"Per guardare avanti è fondamentale sapere chi ha fatto la Storia...chi ha tracciato la lunga linea dell'arte con parole ed emozioni che da secoli continuiamo a tramandare, perché non avremmo l'Amleto senza l'Edipo Re, Shakespeare senza Sofocle, Racine senza Euripide... Diveniamo sul palcoscenico frammenti di uomini e storie che ci hanno preceduto...e che insieme danno vita alla grande magia del Teatro, del Cinema, dell'Arte."

Innamorata del teatro e delle arti tutte da sempre, Debora Cannavo’ inizia a muovere i suoi passi esibendosi in commedie teatrali e musical. Nel 2004 entra a far parte della compagnia teatrale di Roma “Musici&Comici”, di Giovanni Scifoni, continuando poi il suo percorso artistico in Umbria, con la compagnia “Arebur” di L. Ferracchiati. Accompagna la sua attività ad un percorso di studi in discipline Scenico Musicali, laureandosi in “Letteratura Musica e Spettacolo” presso la facoltà di Lettere dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Scopri la bio di Debora Cannavò
Martina Italiano
Martina Italiano
Docente di Acrobatica
"L’ acrobatica comprende la ricerca della forza, della flessibilità e al tempo stesso dell'eleganza nel fare gli esercizi. La finalità della disciplina, all’interno della SRC, è quella di dare, alla formazione degli attori, un tocco di forza, sicurezza fisica ed anche morale!"

Martina Italiano ha studiato danza classica e si è formata nella Scuola di “Cirko Vertigo” in provincia di Torino, specializzandosi in verticalismo. Nel 2013 partecipa al programma televisivo “Italia’s got talent” presentando una coreografia di acrobalance. Mette al servizio degli allievi la sua esperienza artistica d’acrobata e nello specifico di verticalista. Con questa disciplina i ragazzi acquisiscono una buona preparazione fisica e le basi dell’acrobatica.

Scopri la bio di Martina Italiano
Maria Elisabetta Biffis
Maria Elisabetta Biffis
Docente di Yoga
"Lo yoga è una disciplina millenaria che pone l'uomo alla ricerca di sé attraverso la consapevolezza del proprio corpo, del respiro e degli stati di coscienza che ci caratterizzano. Questa disciplina all'interno della scuola di recitazione insegnerà a liberare la forza creativa allenando a controllare e a modulare il respiro, a gestire l'emotività e l'ansia"

Insegnante di yoga professionista. Studia presso la Scuola Federale Italiana di Yoga a Milano, attraverso questa disciplina evolutiva promuove un percorso di corpo-coscienza centrato sul movimento, il rilassamento e l’ascolto. Insegna yoga a grandi e piccini, si occupa anche di gravidanza, allattamento e alimentazione naturale.

Scopri la bio di Maria Elisabetta Biffis
Alessandro Arnò
Alessandro Arnò
Docente di scherma
"La Scherma. Un'Arte prestata alla Sport. Apprendere e conoscere questa nobile disciplina significa. Migliorare equilibrio e portamento. Riuscire ad anticipare ogni movimento con la profondità del nostro sguardo. Capacità di reazione ad un imprevisto durante la recitazione. Tutto ciò sarà parte del bagaglio che accompagnerà i nostri allievi nel percorso di Formazione della SRC."

Nato a Catania il 24 novembre 1965  e Tesserato alla Federazione Italiana Scherma dalla stagione 1974/1975.

Prima partecipazione ad un Campionato Italiano, maggio 1975 Roma Gran Premio Giovanissimi.

Nei 15 anni dedicati all’attività agonistica (1975-1990) vinti numerosi titoli regionali nelle diverse categorie
(Under 14, Giovani, Assoluti), sia nel Fioretto che nella Spada.

Partecipato più volte a Campionati Italiani di Fioretto e Spada. Anche qui nelle diverse categorie. Nel 1990 qualificato ai Campionati Italiani Assoluti di Fioretto. Il percorso didattico iniziato a poco più di vent’anni d’età. I Diplomi conseguiti presso l’Accademia Nazionale di Scherma a Napoli:

  • –  Diploma di Istruttore il 7 novembre 1987.
  • –  Diploma di Maestro il 5 dicembre 1990.
  • Ai Campionati Italiani Maestri del 1992, 6’ classificato nel Fioretto e 7’ classificato nella Spada.
  • Dal 2014 designato dal Commissario Tecnico della Nazionale di Spada referente CAF (Centri Allenamenti Federali) Spada per la Calabria.Attività di Maestro svolta presso le seguenti Società schermistiche dal 1991 ad oggi:
  • –  Sala d’Armi Bicchi Reggio Calabria,
  • –  Circolo della Scherma Reggio Calabria,
  • –  Accademia di Scherma Calabrese Santo Stefano di Rogliano (CS),
  • –  Accademia della Scherma Reggio Calabria,
  • –  Polisportiva Bruno Corigliano Scherma Corigliano Calabro (CS).

 

Attualmente l’attività di Maestro viene svolta presso l’Accademia della Scherma Reggio Calabria e iscritto nella Lista Tecnica Federale della Federazione Italiana Scherma come Tecnico 3° livello, codice FIS 105768.

Scopri la bio di Alessandro Arnò
Carmen Maria Manno
Carmen Maria Manno
Docente di Inglese
"Insegnare in una scuola di recitazione come la SRC è molto interessante e abbraccia lezioni di varia tipologia. Oltre ad insegnare la grammatica e il lessico della lingua base il nostro corso di lingua prevede anche delle lezioni di recitazione in lingua inglese su metodi e tecniche di arte drammatica. Gli studenti si esercitano nella comunicazione verbale e nella modulazione della voce. Inoltre si tengono lezioni sulla storia del teatro e sulla stesura di testi di arte drammatica che poi gli stessi studenti rappresentano."

Adoro insegnare le lingue straniere, particolarmente, l’inglese. Non è solo un’esperienza professionale piacevole e gratificante, ma ciò, mi consente di incontrare studenti di ogni genere. Una vera sfida dell’insegnamento della lingua inglese non è tanto la grammatica, più semplice di quella italiana, ma la fonetica inglese che è molto diversa da quella italiana, per alcuni suoni tipici come la “Th”, non contemplati nella lingua italiana. Tuttavia, imparare bene la fonetica e la pronuncia inglese, è fondamentale per futuri attori e attrici.

Scopri la bio di Carmen Maria Manno
Dimi de Delphes
Dimi de Delphes
Docente di Recitazione

Nato a Laon, una cittadina medioevale del nord della Francia, segue le lezioni di teatro del grande attore/regista francese Robert Hossein (il famoso Joffrey in “Angelica, marchesa degli angeli”).
Attratto dalla lingua e la cultura italiana si trasferisce presto in Italia dove fa i suoi studi universitari e artistici.

Procede la sua formazione artistica studiando con attori come Carmelo Bene, Paola Borboni e anche con formazioni all’estero (Stat uniti, Polonia, al circo di Pechino).
Dopo una carriera italiana più che soddisfacente decide di tornare in Francia nel 1987. Si stabilisce a Grasse sulla Costa Azzurra. Nel 1989 crea la scuola di teatro, che raggiungerà un livello internazionale, “l’Ecole de Théâtre Gérard Philipe” e la Compagnie “du Nouveau Regard”.

Continua le sue ricerche studiando in particolare i riti d’iniziazione nelle popolazione del Perù, del Gabon, e di alcune comunità indiane.
Le sue opere e creazioni non lasciano indifferente la critica ed il mondo teatrale. Ma è sempre l’estero che gli è favorevole. Crea “la vedova scaltra” di Goldoni miscelando scene in italiano e scene in francese (cosa poco comune all’epoca). Poi crea diverse commedie sul mito casanoviano col sostegno della Regione Veneto.

Crea diverse commedia di stile “avanguardista” su dei temi di attualità: “Les Poubelles” (le pattumiere) sulla corruzione politica, “Les Egoûts” (Le Fogne) sull’estremismo religioso (già all’epoca), “Théatralement vôtre” (Teatralmente vostro” sulle difficoltà incontrate dagli artisti con i diversi istituti politici o amministrativi che favoriscono sempre ”i loro amici”!
Sensibile alle sofferenze di alcuni popolazioni nel mondo, sostiene le creazione artistiche tibetane, poi s’impegna sul terreno in Africa contro le mutilazione sessuale, i matrimoni di bambine etc….. creando spettacoli nello spirito dell’OPPRIME”.

Incontra diversi autori di teatro di cui crea diverse commedie: Minever Morin (Italia); Romeo de Baggis (Italia), Hermas Gbadigui (Benin), Liazere (Costa D’Avorio).
Nel gennaio 2018, si trasferisce di nuovo in Calabria, insegna alla Scuola di Recitazione della Calabria con sede a Cittanova, e intraprende diversi progetti.
Dimi de Delphes, è poeta, autore, sceneggiatore e regista.

Scopri la bio di Dimi de Delphes
Alessandro Riario Sforza
Alessandro Riario Sforza
Docente di Equitazione
Scopri la bio di Alessandro Riario Sforza

Informazioni

  • Corso Triennale
  • 13 Discipline
  • Dai 19 ai 27 anni
  • 20 allievi selezionati ogni anno
  • Anno accademico di 10 mesi

Discipline

  • Recitazione
  • Canto
  • Danza
  • Scherma
  • Yoga
  • Acrobatica
  • Dizione
  • Clownerie
  • Storia del teatro
  • Etica teatrale
  • Equitazione
  • Inglese
  • Logopedia

Le lezioni settimanali della MasterClass si svolgeranno la mattina.
Durante l’anno accademico inoltre è prevista la partecipazione di alti professionisti del settore che coinvolgeranno gli studenti in workshop e laboratori.

Primo anno:

Il primo anno si concentra sullo studio del corpo e della voce: si sperimentano tecniche vocali, si lavora sulla dizione della lingua italiana, si apprendono le tecniche di gestione della respirazione e consapevolezza del proprio corpo.

Secondo anno:

Nel secondo anno si sperimenta tutto ciò che concerne lo spazio scenico-teatrale: dalla costruzione del personaggio alle diverse forme di ricerca drammaturgica.

Terzo anno:

Il terzo anno è concentrato sul linguaggio cinematografico: l’allievo studia il mestiere dell’attore cinematografico attraverso la conoscenza di tecniche attoriali dei vari metodi esistenti. L’allievo studia, inoltre, ciò che caratterizza il cinema, la sua conformazione fisica, nonché i vari settori: sceneggiatura, scenografia, montaggio, regia; si sperimenta, in tal modo, ciò che differenzia il teatro dal cinema.

Sei pronto a diventare un allievo?

Partecipa alle selezioni!

Scopri come prenotare un’audizione nella Scuola di Recitazione della Calabria

Prenota la tua audizione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi